L’acido ialuronico: il DNA di Fidia

Cinquant’anni di ricerca sull’acido ialuronico fanno di Fidia Farmaceutici una delle aziende leader nella produzione di questa molecola

L’acido ialuronico è diventato un patrimonio aziendale per Fidia Farmaceutici grazie anche al considerevole numero di brevetti ottenuti, che la collocano oggi tra i primi posti nella produzione di questa molecola, attraverso processi di ottenimento per via estrattiva e biotecnologica.
Fidia Farmaceutici detiene un ampio portfolio di brevetti a livello mondiale, di cui oltre 650 coprono l’acido ialuronico con diversi pesi molecolari, processi industriali, formulazioni farmaceutiche / composizioni, derivati, e usi. Fidia Farmaceutici porta avanti il proprio impegno nello sviluppo di rimedi terapeutici, mantenendo il primato nelle aree nelle quali l’acido ialuronico esprime al meglio le sue proprietà:

  • salute articolare
  • salute della pelle e delle mucose
  • oftalmologia

 

Cos’è l’acido ialuronico?

L’acido ialuronico è una delle sostanze più igroscopiche esistenti in natura; a ciò è collegata l’elevata capacità idratante. L’acido ialuronico è inoltre un componente del tessuto connettivo del corpo umano

L’acido ialuronico è parte integrante del tessuto connettivo, ovvero il tessuto che fornisce supporto strutturale e nutritivo agli altri tessuti. Può essere immaginato come una rete che dà consistenza, elasticità e resistenza ai tessuti sovrastanti. L’acido ialuronico funge da setaccio molecolare e non da trasportatore di oligoelementi.

Nel tessuto connettivo, l’acido ialuronico è presente sotto forma di microscopiche catenelle, più o meno lunghe, composte da più molecole (è anche detto “polimero”), che hanno il compito di trattenere acqua all’interno del tessuto stesso.
Basti pensare che 1 grammo di acido ialuronico può trattenere sino a 3 litri di acqua.

 

Perché è utile per il benessere
intimo femminile?

L’acido ialuronico è in grado di contrastare il fisiologico invecchiamento dei tessuti, reidratando la mucosa vaginale e contribuendo così a restituirle elasticità.

Grazie all’acido ialuronico e alla sua capacità di trattenere acqua, le mucose si presentano morbide, consistenti ed elastiche. In caso di alterazioni o deficit di acido ialuronico, i tessuti divengono invece secchi e asciutti.

Una buona rappresentazione la possiamo già osservare nella differenza della pelle di una persona giovane e quella di una persona anziana. Nella prima, un’adeguata presenza di acido ialuronico presente nel derma, ossia nello strato più profondo della pelle, rende la pelle liscia e morbida. Nella persona anziana, la naturale carenza di acido ialuronico, conseguente all’età avanzata, si manifesta invece con una pelle opaca e piena di rughe.
Ciò che accade esternamente avviene anche internamente, ossia nelle mucose che rivestono le superfici interne del nostro corpo.

Quindi, un adeguato apporto di acido ialuronico di qualità a livello della mucosa vaginale, favorisce il ripristino di una giusta idratazione, consistenza ed elasticità ai tessuti, preservandoli dal rischio di irritazioni e lesioni, e migliorando la sintomatologia dell’atrofia vaginale e vulvare.

La tecnologia Fidia ha prodotto Hydeal-D® un derivato dell’acido ialuronico, dedicato all’idratazione e alla lubrificazione della mucosa vaginale.